L'antica bara egizia contiene la più antica mappa degli inferi, scritta 4000 anni fa

L’antica bara egizia contiene la “più antica mappa degli inferi”, scritta 4000 anni fa

L’antica bara egizia contiene la “più antica mappa degli inferi”, scritta 4000 anni fa

L’antico doodle è stato progettato per aiutare i morti a raggiungere l’aldilà guidandoli attraverso i pericolosi ostacoli degli inferi.

La bara e le sue opere d’arte sono state scoperte in un cimitero nella necropoli egiziana di Dayr al-Barsha.

Un’iscrizione su due pannelli di legno recuperati dagli archeologi è un mix di geroglifici e simboli noti agli antichi egizi come Il libro dei due modi.

Raffigura due linee a zigzag che descrivono in dettaglio due percorsi che i morti possono usare per raggiungere Osiride – l’antico dio egizio dei morti – nell’aldilà.

Gli incantesimi furono scritti nel testo per aiutare i defunti a scacciare i demoni nel loro pericoloso viaggio.

L'antica bara egizia contiene la più antica mappa degli inferi, scritta 4000 anni fa
L’antica bara egizia contiene la più antica mappa degli inferi, scritta 4000 anni fa

“In molti modi, il Libro dei due modi può essere descritto come il primo libro illustrato della storia”, ha detto al Times il dott. Foy Scalf, esperto dell’Egitto antico dell’Università di Chicago .

“Offre la prima guida illustrata a una geografia sacra.”

Mentre la scoperta è stata fatta nel 2012, un nuovo studio rivela che è il più antico esempio noto di The Book of Two Ways.

La guida è stata scritta all’interno di una bara di una donna di alto rango chiamata Ankh.

È uno dei pochi reperti trovati all’interno della tomba, che saccheggiatori di tombe hanno saccheggiato durante più visite secoli fa.

Gli archeologi hanno datato la tomba e il suo contenuto a circa 4000 anni fa sulla base di iscrizioni scolpite all’interno.

Raffigurano Djehutinakht I, un antico governatore che governava la regione dal 21 ° al 20 ° secolo a.C.

Se fosse vero, ciò renderebbe la copia del libro trovata sulla bara circa 500 anni più vecchia di qualsiasi altra trovata.

L'antica bara egizia contiene la più antica mappa degli inferi, scritta 4000 anni fa
L’antica bara egizia contiene la più antica mappa degli inferi, scritta 4000 anni fa

Diverse copie sono state trovate in precedenza, scritte su tutto, dalle pareti delle tombe alle maschere di mummia.

In genere erano riservati agli alti funzionari del Regno d’Egitto.

Il libro fa parte di un enorme corpus di opere noto come The Coffin Texts, che comprende oltre 1.000 incantesimi e scritti religiosi sull’aldilà.

Si sa poco sul Libro dei due modi, anche quando è stato scritto e da chi.

Gli scienziati sperano di usare la scoperta per scoprire più segreti del testo.

L’apertura della tomba probabilmente susciterà timori nell’antica “Maledizione dei faraoni” egizia.

Si ritiene che il presunto esagono sia lanciato su chiunque disturbi la mummia di un antico egiziano.

La ricerca è stata pubblicata su The Journal of Egyptian Archaeology.

Give a Comment