Le donne muoiono inutilmente a causa di attacchi di cuore

Le donne muoiono inutilmente a causa di attacchi di cuore

Le donne muoiono inutilmente a causa di attacchi di cuore

Due donne al giorno muoiono inutilmente di attacchi di cuore in Inghilterra e Galles a causa di un divario di genere in termini di consapevolezza, diagnosi e trattamento. Questo e quanto dichiara un ente benefico per la salute.

La British Heart Foundation (BHF) ha pubblicato lunedì una ricerca secondo la quale oltre 8.200 donne sono morte tra il 2003 e il 2013 a causa di un trattamento peggiore rispetto agli uomini.

L’ente benefico vuole porre fine al malinteso secondo cui gli attacchi di cuore sono una malattia maschile e incoraggiare le donne a conoscere i rischi e i sintomi – il doppio delle donne nel Regno Unito muore di malattie coronariche rispetto al cancro al seno.

Oltre ad avere maggiori probabilità di ricevere un trattamento scadente, le donne soffrono di percentuali più alte del 50% di diagnosi errate e di cure post-trattamento più scarse, ha affermato il BHF, aumentando notevolmente il rischio di morte.

Le donne muoiono inutilmente a causa di attacchi di cuore
Le donne muoiono inutilmente a causa di attacchi di cuore

Inoltre, alcuni fattori di rischio possono essere più pericolosi per le donne. Uno degli studi suggerisce che il fumo , l’ ipertensione e il diabete aumentano la probabilità di attacchi di cuore più nelle donne che negli uomini.
Una revisione globale ha anche dimostrato che le donne sono, nel complesso, più lente nel cercare aiuto medico rispetto agli uomini. Il tempo tra la comparsa dei sintomi e l’arrivo in ospedale varia da 1 ora 24 minuti a 3 ore e 30 minuti per gli uomini. Per le donne, era tra 1 ora e 48 minuti e 7 ore e 12 minuti.

I miti sui sintomi dell’attacco cardiaco “femminile” persistono, sebbene, come per gli uomini, il sintomo più comune sia il dolore toracico.

Altri sintomi includono malessere, sudorazione, respiro corto o stordimento. I sintomi meno comuni sono tosse eccessiva o respiro sibilante o improvvisa sensazione di ansia.

La dott.ssa Sonya Babu-Narayan, direttore medico associato del BHF, ha dichiarato: “Gli attacchi di cuore non sono mai stati più curabili. Tuttavia le donne muoiono inutilmente perché gli attacchi di cuore sono spesso visti come una malattia di un uomo e le donne non ricevono lo stesso standard di trattamento come uomini.

Gli studi dettagliati in questo briefing hanno rivelato disuguaglianze in ogni fase del percorso medico di una donna. Le ragioni sono complesse da analizzare. Insieme, dobbiamo cambiare questo “.

Chris Gale, professore di medicina cardiovascolare all’Università di Leeds e autore principale di alcuni studi, ha dichiarato: “Questo problema non è unico nel Regno Unito – studi in tutto il mondo hanno anche rivelato lacune di genere nel trattamento, suggerendo questa è una questione profondamente radicata e complessa.
“Di per sé, le differenze nelle cure sono molto piccole, ma quando guardiamo questo attraverso la popolazione del Regno Unito, si aggiunge una significativa perdita di vite umane. Possiamo fare di meglio.”

Il BHF afferma che circa 35.000 donne all’anno sono ricoverate in ospedale nel Regno Unito dopo un infarto, equivalenti a una media di 98 donne al giorno.

Give a Comment