risonanze di Schumann

Le risonanze di Schumann incidono sulla nostra percezione e salute?

Le risonanze di Schumann incidono sulla nostra percezione e salute?

La terra produce un campo elettromagnetico naturale nella gamma di frequenze specifiche (0–100 Hz). Esistono ipotesi scientifiche che la vita sulla Terra si è sviluppata proprio grazie a questa radiazione. Le onde cerebrali operano su frequenze molto simili. Le implicazioni sono le seguenti: la terra non genera onde con frequenze a microonde e le risonanze di Schumann sono migliaia di volte più potenti di ciò che l’umanità è in grado di generare

Risonanze di Schumann

Circondata dall’atmosfera, la Terra può essere trattata come un mezzo che genera onde elettromagnetiche di frequenze diverse. Le onde provengono da vari dispositivi artificiali e da fonti naturali, come fulmini, tempeste cosmiche ecc. Tutte queste onde si diffondono in direzioni diverse. La superficie differenziata geometricamente e chimicamente della Terra può essere trattata come uno strato con proprietà elettriche variabili che mostrano variazioni stagionali, giornaliere o persino orarie.
L’atmosfera, in particolare la ionosfera, può essere trattata come un mezzo non omogeneo riempito di plasma.

Guidato da questi presupposti, il fisico tedesco Winfried Otto Schumann ha matematicamente dimostrato che la superficie della Terra e gli strati inferiori della ionosfera creano una camera che risuona nell’area delle frequenze molto basse (ELF, Extremely Low Frequency). Il suo lavoro si basava sul presupposto che la superficie della Terra e la superficie interna della ionosfera fossero sfere concentriche ideali con pareti infinitamente conduttive. Sono state calcolate le frequenze di risonanza e gli attenuatori di smorzamento, con l’armonica più bassa pari a circa 10 Hz.

Le risonanze di Schumann sono l’impulso del cuore della Terra, collegandoci come un filo invisibile alla matrice del pianeta. Sono stati misurati dagli anni ’50. Sono un’onda elettromagnetica generata dal nucleo del pianeta che si diffonde verso l’esterno verso la sua superficie e verso la ionosfera.

Fino all’inizio degli anni ’80, questa frequenza non superava i 7,83 Hz. Questo valore è in sintonia con le frequenze su cui lavorano i nostri corpi, in particolare il cervello e il cuore. Il campo elettromagnetico generato dai nostri cuori è evoluto in modo evolutivo su una frequenza di 7,83 Hz. Il fatto è, tuttavia, che le risonanze di Schumann sono aumentate costantemente dagli anni ’80.

La crescente frequenza delle risonanze di Schumann influenzerà i nostri corpi e le nostre menti?

Questa frequenza è un “orologio” planetario al quale sono sintonizzate tutte le forme di vita sulla superficie del nostro pianeta. Siamo tutti collegati al nucleo terrestre da questa linea di vita invisibile. Ciò riguarda in particolare gli astronauti che lavorano nell’orbita terrestre, che sono particolarmente colpiti dal suo indebolimento [6] .
L’aumento di questa frequenza non è indifferente ai cuori umani.

Secondo alcune ipotesi, potrebbe essere responsabile dell’aumento degli infarti e di altri problemi cardiaci che si sono verificati dagli anni ’90. Si dice anche che l’aumento delle risonanze di Schumann possa “sintonizzare” il nostro cervello e renderlo più efficiente e aperto.

Abbiamo qualche motivo per questo? Abbiamo cercato di analizzare l’impatto delle onde elettromagnetiche a bassa frequenza sul cervello umano:

Onde delta: da 0,5 Hz a 3 Hz. Queste sono onde del sonno molto profonde, le grandi aree del cervello sono escluse.

Onde theta: da 4 Hz a 7 Hz. Queste sono onde che si verificano durante il sonno, il sogno, l’ipnosi, la meditazione, l’eccitazione emotiva, le trance, ecc. Hanno due lati, immaginiamoli come un lato chiaro e un lato oscuro, le onde del “lato oscuro” sono generalmente associate a malattie mentali.

Onde alfa: da 8 Hz a 13 Hz. Queste sono onde che si verificano durante il rilassamento e alcune forme di meditazione. Si verificano anche dopo il risveglio e poco prima di addormentarsi. L’ego è praticamente escluso in questa fase. Non esiste un disordine mentale persistente di origine sconosciuta che viene generato senza la nostra partecipazione. C’è solo silenzio, pace e relax. Tuttavia, si può controllare consapevolmente ciò che non è possibile nello stato di theta, dove l’estinzione della coscienza è più profonda, le relazioni causa-effetto e la logica sono praticamente inesistenti.

Onde beta: da 12 Hz a 28 Hz. Queste sono le onde della tipica attività quotidiana. Lo stato beta è chiamato la “mente del segretario”, è un’attività automatizzata, attuale, senza creatività o inventiva.

Onde gamma: da 40 Hz a 100 Hz sono onde di attività motoria che vengono spesso registrate durante il lavoro creativo e quando incontriamo un improvviso stordimento se siamo colpiti dall’ispirazione; alcuni credono che ci siano cambiamenti nel modo in cui percepiamo il mondo che ci circonda e il nostro posto in esso. I tentativi di aumentare la capacità del nostro cervello (fisicità) mirano anche a provocare cambiamenti rivoluzionari nelle sfere mentale e spirituale perché, come sappiamo, tutto è collegato.

Give a Comment