L'Iran emette un mandato di arresto per Donald Trump

L’Iran emette un mandato di arresto per Donald Trump

L’Iran emette un mandato di arresto per Donald Trump per l’attacco aereo che ha ucciso il generale iraniano Qassem Soleimani

I pubblici ministeri hanno invitato l’Interpol a emettere un “avviso rosso” per il presidente degli Stati Uniti Donald Trump per l’attacco aereo mortale al generale iraniano Qassem Soleimani. L’Iran si è impegnato a proseguire la questione anche dopo che Trump avrà lasciato l’incarico.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e altre 35 persone affrontano “accuse di terrorismo e omicidio” in Iran, ha riferito il procuratore di Teheran Ali Alqasimehr lunedì, aggiungendo che le autorità iraniane avevano già emesso un mandato di arresto contro il leader americano.

L’Iran ha anche chiesto all’Interpol, l’agenzia di polizia globale con sede in Francia, aiuto nell’acquisizione del politico.

Alqasimehr ha affermato che all’Interpol è stato chiesto di emettere un “avviso rosso” su Trump e gli altri imputati. L’avviso è la richiesta di arresto di massimo livello che l’Interpol può proclamare, sebbene solo le autorità dei singoli paesi possano effettivamente arrestare i sospetti.

L’Iran vuole mettere Trump e altri funzionari militari e civili statunitensi sotto processo per aver ucciso il principale generale iraniano Qassem Soleimani a gennaio. I funzionari statunitensi hanno assassinato Soleimani in un attacco aereo vicino a Baghdad, e anche il capo della milizia irachena Abu Mahdi al-Muhandis ha perso la vita. Lo sciopero ha messo la regione sull’orlo della guerra.

Nessuna politica per l’Interpol?

È molto improbabile che l’Interpol accetti di aiutare l’Iran a consegnare Trump. L’organizzazione internazionale segue linee guida che le vietano di “intraprendere qualsiasi intervento o attività di natura politica”.

Tuttavia, l’Iran Alqasimehr ha dichiarato che l’Iran continuerà a perseguire l’accusa di Trump anche dopo la sua presidenza. Trump è in attesa di rielezione a novembre.

Il silenzio degli Stati Uniti su Soleimani ha causato indignazione in Iraq e in Iran e ha spinto Teheran a sparare missili contro obiettivi statunitensi in Iraq diversi giorni dopo. I militari iraniani hanno anche abbattuto un aereo di linea civile con 176 persone a bordo ore dopo aver lanciato missili contro le basi statunitensi, identificando erroneamente l’aereo di linea come un missile.

All’inizio di questo mese, l’ Iran ha condannato a morte un uomo dopo averlo accusato di aver dato agli Stati Uniti e Israele informazioni sui movimenti di Soleimani.

Give a Comment