L'universo potrebbe espandersi a velocità diverse

L’universo potrebbe espandersi a velocità diverse

L’universo potrebbe espandersi a velocità diverse

Un nuovo studio ha messo in dubbio l’idea che l’espansione dell’universo è simile in ogni direzione.

La ricerca, che sembrerebbe invertire anche la nostra più fondamentale comprensione dell’universo, ha suggerito che anziché espandersi allo stesso ritmo in tutte le direzioni, l’universo potrebbe espandersi più velocemente in alcune direzioni rispetto ad altre.

È un’idea che vola di fronte a tutto ciò che pensiamo di sapere sulla natura del cosmo.

“Uno dei pilastri della cosmologia, lo studio della storia e del destino dell’intero universo, è che l’universo è” isotropico “, che significa lo stesso in tutte le direzioni”, ha affermato l’autore principale dello studio Konstantinos Migkas.

“Il nostro lavoro mostra che potrebbero esserci delle crepe in quel pilastro.”

Nell’ambito dello studio, Migkas e colleghi hanno studiato i dati di tre importanti osservatori per calcolare e confrontare la luminosità intrinseca dei raggi X di oltre 800 ammassi di galassie distanti.

“Siamo riusciti a individuare una regione che sembra espandersi più lentamente del resto dell’universo e una che sembra espandersi più velocemente!” ha scritto Migkas.

È interessante notare che i nostri risultati concordano con diversi studi precedenti che hanno utilizzato altri metodi, con la differenza che abbiamo identificato questa” anisotropia “nel cielo con una sicurezza molto maggiore e utilizzando oggetti che coprono l’intero cielo in modo più uniforme.

Mentre c’è ancora del lavoro da fare per confermare e analizzare i risultati, è senza dubbio un risultato intrigante che potrebbe servire a insegnarci molto sulla natura dell’universo.

“Sarebbe notevole se si scoprisse che l’energia oscura ha diversi punti di forza in diverse parti dell’universo”, ha affermato il co-autore dello studio Thomas Reiprich.

“Tuttavia, sarebbero necessarie molte più prove per escludere altre spiegazioni e fare un caso convincente.”

Give a Comment