Marte: Azoto trovato all'interno di un meteorite

Marte: Azoto trovato all’interno di un meteorite

Per la prima volta in assoluto, sono stati trovati composti organici contenenti azoto all’interno di un meteorite di Marte.

Scoperto nelle colline Allan dell’Antartide più di 35 anni fa, il meteorite – noto come ALH84001 – risale a 4 miliardi di anni fa, quando Marte era molto diverso da come è oggi.

Probabilmente avete già sentito parlare di questo particolare meteorite prima:

negli anni ’90 un team di scienziati ha affermato controverso di aver identificato i microscopici batteri fossilizzati al suo interno.

La scoperta è diventata la notizia principale in tutto il mondo e, da allora è stata minimizzata come inconcludente, la ricerca ha svolto un ruolo chiave nel far progredire il campo dell’astrobiologia.

Ora, più di 20 anni dopo, gli scienziati che hanno analizzato il meteorite hanno scoperto prove di azoto fisso, una forte indicazione del fatto che Marte avrebbe potuto essere la dimora degli ingredienti della vita.

“All’inizio della storia del sistema solare, Marte era probabilmente inondato di quantità significative di materia organica, ad esempio meteoriti ricchi di carbonio, comete e particelle di polvere”, ha affermato Atsuko Kobayashi del Tokyo Institute of Technology.

“Alcuni di loro potrebbero essersi dissolti nella salamoia ed essere rimasti intrappolati nei carbonati.”

Sebbene non sia chiaro come possano essere nati questi composti organici, la loro presenza rappresenta alcune delle prove più forti finora dell’abitabilità del Pianeta Rosso.

“Qualunque sia l’origine, la presenza dell’azoto organico e ridotto su Marte noachiano primitivo / medio indica l’importanza del ciclo dell’azoto marziano”, hanno scritto gli autori dello studio.

Give a Comment